Il cane ed i botti di capodanno o i botti in generale!

Il cane ed i botti di capodanno o i botti in generale!

Ho provato diverse volte ad immaginare come si può sentire un cane quando si verificano rumori forti senza conoscerne la ragione, credo di non esserci mai riuscita fino in fondo!

E’ noto che il cane o comunque gli animali in genere hanno un udito molto più sviluppato del nostro, il rumore sarà sicuramente assordante ed improvviso, senza nessuna capacità di previsione, visto che non sono in grado di comprendere e capire il perché si verifichino tali rumori (sinceramente faccio molta fatica anch’io, anzi io li odio proprio)

 

Cosa succede allo scoppio dei botti?

La prima reazione può essere di stupore oppure di paura, molto più frequente quest’ultima!

Perché spaventare un essere che diciamo di amare? Perché far provare una emozione così forte e negativa, qual è lo scopo?

Siamo davvero così felici e realizzati quando lanciamo un petardo o facciamo esplodere qualsiasi altra diavoleria?

Io sicuramente NO!

 

Cosa possiamo fare per evitare che succeda questo atto così incivile?

Negli ultimi anni le Amministrazioni pubbliche si sono rivelate più sensibili ed emanano ordinanze per vietare tale pratica; beh si può apprezzare il fatto che almeno ci provano.

Ma chi fa i controlli perché questo non succeda?

La mattina del primo dell’anno al telegiornale si sentono diverse notizie: persone che hanno perso le mani, le dita, gli occhi, l’udito…
Ma niente, tutto continua ed ogni anno si ripete il bollettino di guerra…

 

Noi cosa possiamo fare per aiutare i nostri amici?

I consigli che mi sento di dare per aiutare i nostri amici animali sono quelli di sempre, e cioè:

  • Dotateli di elementi identificativi (oltre al microchip, daglietta con recapito)
  • Non lasciate che i cani affrontino in solitudine le loro paure e togliete ogni oggetto contro il quale, sbattendo potrebbero procurarsi ferite.
  • Evitate di lasciarli all’aperto: la paura fa compiere loro gesti imprevedibili, primo la fuga.
  • Non teneteli alla catena (vi ricordo che oltre tutto è un reato), potrebbero strangolarsi.
  • Non lasciateli sul balcone, potrebbero gettarsi nel vuoto.
  • Se si nascondono in un luogo della casa, lasciateli tranquilli, non violate il loro rifugio volendoli far uscire ad ogni costo, si sentono al sicuro e decideranno da soli quando uscire.
  • Cercate di minimizzare l’effetto dei botti tenendo accese radio o TV ad alto volume.
  • Prestate attenzione anche agli animali in gabbia e non teneteli sui balconi.
  • Nei casi di animali anziani , cardiopatici e/o particolarmente sensibili allo stress dei rumori rivolgetevi con anticipo al proprio veterinario di fiducia, saprà consigliarvi una terapia in modo che possano superare questo momento così difficile senza rischiare l’infarto.
  • Se l’animale scompare presentate subito una denuncia di smarrimento, è obbligatorio per legge, nel caso non lo facciate e il cane arriva al canile sarete multati.

Facciamo in modo che le giornate di festa possano esserlo per tutti soprattutto per quelli che non hanno voce ma soffrono esattamente come noi.

ASD Università boccon.CINO Vi augura un felicissimo, sereno, pieno di Amore 2020 in compagnia dei vostri amici.

Rita C.